Le mani di mamma Enrica raccontano tutta la storia del ristorante Don Luis di Torre Boldone. In quelle sue mani c’è tutta la sapienza di piatti della tradizione, della bontà di una cucina casalinga e genuina, di rapporti familiari che tramandano tradizione e sapore. Il ristorante è di proprietà dal 1974 e la promotrice è proprio la signora Enrica Schileo. Con lei in tavola non mancavano mai il Baccalà alla Vicentina, la Pasta e Fagioli alla Veneta o gli gnocchi, piatti che anche oggi sono alla base di un menù che parla di cultura al cibo tradizionale.

Menu

ristoranti bergamo tiziano caravaggio peterzano

Bollicine, una bottiglia per due oppure una ottiglia di vino rosso, da noi consigliata ricca selezione di finger food

Tagliatelle fatte in casa spadellate con zucchine filangè, pachino e tonno rosso gratinato

Piccola tavolozza di formaggi accompagnati con le marmellate di nostra produzione oppure per i più golosi piccolo misto dei nostri dolci

Caffè

 Acqua

 € 30,00 per persona

Condizioni della promozione

I posti sono limitati. Ogni mercoledì, giovedì e venerdì, dalle ore 19,30 un piacevole e lungo apericena solo su prenotazione.

Le mani di mamma Enrica raccontano tutta la storia del ristorante Don Luis di Torre Boldone. In quelle sue mani c’è tutta la sapienza di piatti della tradizione, della bontà di una cucina casalinga e genuina, di rapporti familiari che tramandano tradizione e sapore. Il ristorante è di proprietà dal 1974 e la promotrice è proprio la signora Enrica Schileo. Con lei in tavola non mancavano mai il Baccalà alla Vicentina, la Pasta e Fagioli alla Veneta o gli gnocchi, piatti che anche oggi sono alla base di un menù che parla di cultura al cibo tradizionale.
«La famiglia è al centro della nostra ristorazione – spiga Loris Ferro -. Con me c’è mia sorella Wally e mio cognato Ezio Battaglia». In cucina Matteo Battaglia, figlio di Wally ed Ezio mentre in sala Gabriele Ferro, figlio di Loris: «Per noi la ristorazione ha il sapore della famiglia e con il cibo trasmettiamo la cultura della tradizione. Siamo convinti che in cucina l’esplorazione e la ricerca non si debbano mai fermare, ma diamo un valore importante, imprescindibile, alla tradizione del prodotto casereccio, ma mai banale».
La pasta fatta in casa, come un piatto di Foiade ai porcini, una crostata casereccia con una marmellata di stagione, una focaccia croccante appena uscita dal forno: «Siamo stati tra i primi ristoratori a fare il pane in casa – commenta -. Il rispetto della materia prima è davanti a tutto: da qui il nostro lavoro è trasformare questa materia prima e valorizzarla nel suo sapore più vero, concreto e intenso». Partendo dai prodotti di stagione e del territorio, con un fiore all’occhiello: «In menù si chiamano “I leggendari – sorride Loris -. Sono i nostri gnocchi, semplicemente conditi al burro e salvia, ma anche con una salsa di pomodoro fresco, per i più golosi con il tartufo bianco». La ricetta mamma Enrica l’ha tramandata alla seconda e terza generazione, e c’è chi va apposta a Torre Boldone per assaggiarli. Con una chicca storica: una vecchia stampa d’epoca testimonia che proprio nei locali del Don Luis era presente sin dagli anni Trenta un punto di ristoro chiamato, fino al 1958, Osteria delle Colline, in onore della Maresana e delle colline intorno. «La ricetta di gnocchi così buoni? – Loris sorride -. Semplicissima, ma resta un segreto di famiglia».

Via S. Vincenzo de Paoli, 2, 24020 Torre Boldone BG, Italia

Orari

lunedi

12:30 - 14:00 / Chiuso

martedi

Chiuso

mercoledi

12:30 - 14:00 / 19:30 - 22:00

giovedi

12:30 - 14:00 / 19:30 - 22:00

venerdi

12:30 - 14:00 / 19:30 - 22:00

sabato

12:30 - 14:00 / 19:30 - 22:00

domenica

12:30 - 14:00 / 19:30 - 22:00

Social Profiles:
Sponsored Ad

Realizzazione siti web e posizionamento motori di ricerca, SEO Bergamo

Register

You don't have permission to register